Estate 2018

L’estate, oltre che un’opportunità per riposarsi, è anche un’occasione di crescita. Ecco il duplice scopo che perseguono le diverse attività che ti proponiamo a Collalto:

IESE Summer School (14- 21 luglio): In uno degli istituti più prestigiosi di Europa, l’ormai tradizionale appuntamento annuale a Barcellona. Lezioni tenute dai grandi della facoltà, incontri con professionisti e casi di business, il tutto in un bellissimo clima internazionale (verremo da più di 10 paesi). Lingua inglese.

Calarossa Summer School (23- 31 luglio): Casi di etica della professione, testimonials internazionali, e l’intramontabile bellezza della Sicilia.

Nicaragua Workcamp (23 luglio- 12 agosto): Campo di lavoro nei pressi di Diriamba (Nicaragua). Costruzione di un edificio per la popolazione locale.

Vienna Summer School (28 luglio- 4 agosto): The human being behind the men: the cyborg. Cosa ci dicono scienza e filosofia sulle nuove frontiere dell’uomo artificiale? Attività internazionale, in inglese.

Romania Workcamp (22 agosto- 4 settembre): Si tratta di dare una mano a chi è meno fortunato di noi. Animazione con bambini in strada, e lavori di manutenzione in case di famiglie bisognose.

Per richiedere più informazioni o confermare la tua partecipazione, contattaci!

In programma a Londra una nuova edizione dell’International Interdisciplinary Seminar

Dall’1 al 6 gennaio 2017 si svolgerà la diciannovesima edizione del International Interdisciplinary Seminar, un’iniziativa di respiro internazionale rivolta a studenti universitari interessati ad approfondire le loro conoscenze in ambito delle scienze e la filosofia.

L’edizione di quest’anno ha come titolo What differentiates human persons from animals and machines? e si preannuncia particolarmente interessante, non soltanto per il tema (che obbliga a riflettere su ciò che ci rende umani), ma anche per una visita a Cambridge, prevista il giorno 4, e una sessione con Jack Valero, co-fondatore di Catholic Voices, sulla maniera di spiegare i contenuti della fede cristiana nel mondo di oggi in modo tale di essere capiti, impiegando storie e toccando punti che spesso sono oggetto di dibattito.

L’attività è aperta agli studenti che abbiano interesse ad approfondire tematiche interdisciplinari, per cui non richiede competenze di base specifiche e, di conseguenza, non è necessario essere studenti di Filosofia o di Fisica per partecipare.

Il seminar si terrà a Londra, nel collegio universitario Netherhall House, e ha un costo di £140.00 (comprende materiali didattici, vitto e alloggio in Netherhall House).

Clicca sull’immagine per guardare la locandina in PDF. Per qualsiasi informazione, scrivici una mail.

19iis

Medical Summer School 2016

Dal 5 al 12 settembre 2016, avrà luogo a Vienna un convegno per studenti di Medicina e scienze affini provenienti da diversi paesi dell’Europa.

I partecipanti alloggeranno in un collegio universitario della capitale austriaca, la Birkbrunn Studentenhaus & Akademie.

Gli argomenti previsti nel programma sono legati alla Neuropsichiatria, le Neuroimmagini, la Bioetica e la Storia della Medicina.

Ci sarà pure l’opportunità di conoscere la città, di frequentare manifestazioni artistiche e musicali e di fare sport.

Se sei interessato a quest’attività, contattaci subito!

Flyer-MSS-Wien

Andiamo alla GMG!

Dal 28 al 31 luglio 2016, Papa Francesco andrà a Cracovia per incontrare giovani da tutto il mondo nella cornice della XXXI Giornata Mondiale della Gioventù.

Certamente, Collalto non può mancare a questo importante appuntamento! Se vuoi partecipare anche te, contattaci subito. Ecco la locandina con tutte le informazioni nel dettaglio.

 

Road to Krakow

Dal 26 al 31 luglio 2016, a Cracovia, si svolgerà la XXXI Giornata Mondiale della Gioventù, l’appuntamento più importante con Papa Francesco per i giovani di tutto il mondo.

Per prepararci bene a questo evento, a Collalto abbiamo creato il progetto “Road to Krakow”: una serie di sei incontri mensili ognuno dei quali tratterà un viaggio di Papa Francesco.

Il primo appuntamento è questo sabato 23 gennaio, alle ore 19 (cioè dopo la meditazione e la benedizione). Il viaggio su cui parleremo sarà quello fatto a Lampedusa (8 luglio 2013).

RoadtoKrakow

Il Cammino (luglio 2015)

santiagoDal 23 al 30 luglio un gruppo di universitari che frequentano Collalto ha intrapreso il Cammino per Santiago di Compostella, in Galizia, per onorare e venerare la tomba dell’apostolo Giacomo, lì custodita, e compiere il rituale abbraccio del santo.

Dopo una breve tappa a Madrid il 23 luglio, dove si è potuto partecipare alla messa all’Almudena, riposare un po’ al parco del Buen Retiro e gustare specialità spagnole, già il giorno 24 si era in viaggio in treno per Sarria, inizio del Cammino.

Il Cammino è durato dal 25 luglio, festa liturgica dell’apostolo Giacomo, fino al 29 luglio. Per un totale di cinque tappe di circa 25 km, si è percorsa la parte conclusiva del Cammino francese. Il percorso si è sviluppato attraverso i centri di Sarria, Portomarin, Palas de Rei, Arzua, O Pedrouzo ed infine Santiago, passando soprattutto per boschi ed incrociando qua e là strade più frequentate.

Chi ha fatto il cammino ricorda quell’esperienza oltre che per una ovvia fatica, soprattutto per numerosi momenti di incontri con il Signore, realizzati attraverso la semplicità di volti amici e sconosciuti, nella fatica delle tappe, nella vista di una natura che con normalità spingeva all’orazione, nell’accoglienza reciproca mai scontata.

IESE Summer School 2015

Dal 14 al 21 luglio di quest’ anno, sono partito con alcuni studenti universitari e giovani professionisti di Collalto per una Summer School, “Management: a Professional Future”, tenutosi allo IESE di Barcellona. In questa prestigiosissima cornice, ho trascorso giorni intensi di studio e preghiera, grazie a lezioni ed incontri con professionisti di primissimo livello. Solo per citarne uno che mi ha colpito, è stata particolarmente interessante la visita al quartier generale della SEAT.

Oltre alle attività didattica, è stato un periodo che ricorderò con piacere per la bellezza della città di Barcellona, che ho visitato insieme agli altri amici. E’ forse stato proprio questo l’aspetto più bello della settimana: l’aver stretto sinceri rapporti di amicizia con studenti universitari da tutto il mondo.

Arnaldo M.

collageIESE

Il “Camino de Santiago”

Ogni anno, a piedi, in bicicletta o persino a cavallo, migliaia di persone percorrono un cammino con una storia millenaria per “dare l’abbraccio all’apostolo”.

Fa’ parte di questa moltitudine di viaggiatori e vieni a fare il cammino di Santiago con il gruppo di Collalto. Dal 26 luglio al 3 agosto potrai, in contemporanea, conoscere nuove terre, vivere avventure particolarissime e crescere interiormente grazie a questo meraviglioso programma!

Chiedi informazioni più dettagliate a Pedro Pablo o Suso.

Tre tertulie

Se si dovessero scegliere soltanto tre delle diverse tertulie che hanno avuto luogo a Collalto lungo quest’anno accademico, forse si troverebbe accordo nel menzionare quelle che hanno in comune una tematica molto apprezzata dall’uomo contemporaneo: la vita all’estero. Infatti, due tertulie molto valorizzate sono state incentrati in dei viaggi: uno in India e un’altro in Messico. Ancora un’altra tertulia è stata dedicata alle sfide e conquiste della Nigeria.

Il sabato 1 ottobre 2011 Rodolfo Valdés, che ha trascorso quasi un mese in India, ha parlato della cultura di quel paese asiatico e ha fato vedere immagini veramente incredibili per chi non e familiarizzato con le usanze indiane.

Il 21 aprile 2012 invece, Collalto ha ospitato il giornalista spagnolo affiancato a Roma Javier Martínez Brocal, direttore della prestigiosa agenzia televisiva Rome Reports.

Per più di mezz’ora ha condiviso le sue esperienze in Messico e Cuba a motivo del viaggio pastorale di Benedetto XVI in terre americane. Javier ha viaggiato nello stesso aereo del Santo Padre e fato servizi informativi per la televisione messicana.
                                            
Un altro giornalista è stato accolto a Collalto nel mese di maggio, il giorno 12. Eugene Ohu abita a Lagos, la capitale di Nigeria, e conosce bene le problematiche e le potenzialità del suo paese. Perciò ha voluto mettere come titolo del nostro incontro “Africa: continente di contrasti”. Le molteplici domande fate alla fine della sua presentazione sono state prova dell’interesse suscitato dalle sue parole.